Eventi

Festa della donna. 8 marzo 2017

In occasione della Festa della donna 2017, l'Archivio di Stato di Vibo Valentia organizza una mostra documentaria e fotografica dedicata alla figura femminile.
I documenti esposti sono atti estrapolati dai registri notarili conservati nell'Istituto e rappresentano la condizione della donna nel nostro territorio nei secoli scorsi. Non mancavano nel passato esempi di donne indipendenti e imprenditrici, che in virtù della loro attività cercavano uno spazio nella società dell'epoca. Sicuramente una condizione economica benestante facilitava questo processo di crescita, mentre le più penalizzate erano sicuramente le donne di umili origini, sottoposte maggiormente alla potestà maschile, mariti o padri  che fossero.
La documentazione archivistica si completerà con una galleria di immagini, realizzata da un noto fotografo vibonese, che ha già trovato spazio in sedi prestigiose come il "Valentianum" vibonese. L'interessante mostra fotografica dal titolo "Viaggio senza (con)fine", molto attuale per il tema trattato, è costituita da una serie di ritratti di donne sui barconi degli emigranti, nel momento in cui approdano nel nostro porto.Le immagini fotografiche della mostra riescono a rappresentare diversi sentimenti nei loro volti. Non solo tristezza per ciò che si abbandona ma anche la gioia di  aver raggiunto la salvezza.
Per l'occasione si organizzeranno delle visite guidate con gli studenti delle Scuole medie superiori della nostra provincia. Dato lo spessore della manifestazione, la mostra si protrarrà fino al 20 marzo.

 

Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità - 3 dicembre 2016

L'appuntamento annuale , a cui anche quest'anno gli Istituti del Mibact aderiscono con lo slogan Un giorno all'anno tutto l'anno, offre l'occasione per organizzare nella nostra sede di Archivio di Stato una manifestazione in collaborazione con l'Associazione "Unione dei ciechi e degli Ipovedenti ONLUS di Vibo Valentia. L'evento dal titolo : Senza barriere. Insieme per un mondo senza limiti  darà lo spunto per vari confronti su esperienze di vita che abbattono il buio. Nel corso della manifestazione sarà presentato il calendario 2017 con declamazione delle poesie " Parole e musica dei sensi", a cura di Pippo Prestia e di Giuseppe Pastafiglia.

 

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016

In occasione delle “ Giornate Europee del Patrimonio 2016” il cui slogan è “Patrimonio e cittadinanza” l'Archivio di Stato di Vibo Valentia organizzerà una mostra documentaria dal titolo: “Eredità culturale nel documento d'archivio”.

Non a caso le fonti documentarie sono sempre state un ausilio fondamentale per lo studio delle origini di un popolo e delle sue tradizioni e per questo motivo sono stati selezionati gli atti più rappresentativi della storia del nostro territorio.

L'edizione di quest'anno sarà dedicata al tema della partecipazione al patrimonio nella direzione tracciata dalla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società, nota come Convenzione di Faro. Come viene evidenziato in particolare negli articoli 12 e 14 della suddetta Convenzione “ bisogna promuovere azioni per migliorare l'accesso all'eredità culturale in particolare ai giovani, aumentando la consapevolezza sul suo valore, sulla necessità di conservarlo e preservarlo...specialmente per fini educativi, e adoperarsi per abbattere eventuali ostacoli...”

Nella giornata di sabato 24 settembre si cercherà di approfondire questo argomento con i docenti degli Istituti di scuola media superiore organizzando delle visite guidate con le classi. Domenica 25 la mostra sarà accessibile a tutti coloro la vogliano visitare . La manifestazione e gli argomenti trattati mirano ad essere un “imput” per instaurare un dialogo costante con i rappresentanti delle istituzioni locali,così da rendere ogni cittadino partecipe della propria cultura.

In linea con le direttive della “ Convenzione di Faro”,prendendo spunto dai documenti esposti,si tratteranno argomenti quali la cultura partecipata in una realtà sociale come quella attuale,sempre più multietnica..

Mai l'argomento è stato di grande attualità come in questo momento in cui stiamo vivendo il drammatico evento dei flussi migratori.

Già ora e, con ogni probabilità, in misura sempre maggiore negli anni a venire, si dovrà convivere con individui appartenenti a razze, religioni e tradizioni diverse; sarà quindi fondamentale esercitare il diritto a mantenere la propria identità culturale, espressione delle tradizioni e dei valori di ciascun popolo, sempre nel rispetto delle culture diverse dalla propria.